Uretrite aspecifica o Scolo

Cause

E' un'infiammazione della parte finale del condotto che porta l’urina sulla punta del pene;è una malattia prevalentemente dei maschi. E’ causata da vari batteri, in particolare Ureaplasma urealyticum o Mycoplasma genitalium; può essere causata da germi intestinali in caso di rapporti anali; raramente è causata dal Trichomonas vaginalis. Va ricordato che in un limitato numero di casi la causa non è infettiva ma è dovuta a problemi congeniti, malattie della prostata, sostanze chimiche irritanti, allergie, tumori, abuso di caffè, alcol e spezie e, non ultimo, dalla stimolazione meccanica in caso di sesso estremo o dalle masturbazioni troppo vigorose o dall’uso di infilare oggetti nel pene.

Trasmissione

Attraverso il sesso orale, anale e vaginale.

Sintomi e segni

Bruciori urinari, perdite uretrali, arrossamento del glande, dolore e gonfiore dei testicoli; molto spesso può essere asintomatica e viene scoperta in occasione di un controllo medico.

Complicanze

Infiammazioni agli occhi e o alle articolazioni (Sindrome di Reiter), alla prostata o ai testicoli.

Diagnosi e cura

La diagnosi viene fatta attraverso la visita e l’osservazione diretta delle perdite. Il medico può fare esami di laboratorio sulle perdite o sulle urine per determinare quale germe ne sia lacausa. La cura può avere durata variabile fino ad un massimo di 15-20 giorni. Dopo la cura si è in genere guariti ma non sono rare le re-infezioni o le ricadute (20% dei casi). Dopo il primo episodio di malattia non si acquisisce la resistenza, quindi la malattia si può prendere più volte nella vita se non ci si protegge.

Che fare con il/i partner?

Tutti i partner con i quali si sono avuti rapporti nei due mesi precedenti andrebbero avvisati e indirizzati ad uno specialista per una indagine medica e un trattamento. E’ necessario astenersi dai rapporti sessuali sino alla fine della terapia per evitare una re-infezione. La cura va fatta in coppia.

Prevenzione

Oltre alle regole generali di prevenzione attraverso il sesso sicuro, ricorda che l’uso del profilattico è efficace nel prevenire la malattia.

torna su