Il preservativo

Il preservativo diminuisce il rischio di contagioIl preservativo (o profilattico o condom) rappresenta il mezzo più sicuro per proteggersi dalle infezioni sessualmente trasmissibili e va usato in occasione di ogni rapporto sessuale: vaginale, anale e orale.

Il preservativo infatti diminuisce il rischio del contagio in quanto crea una barriera per i fluidi potenzialmente infettanti (sangue, sperma, secrezioni vaginali) e tra le mucose che possono essere infettate. Purché utilizzato in modo corretto, il preservativo protegge efficacemente da HIV, gonorrea, clamidia, tricomoniasi. Per l'herpes e la sifilide il grado di protezione può essere più basso perché queste infezioni possono essere trasmesse attraverso il contatto con zone cutanee o superfici di mucosa molto ampie e o non proteggibili dal condom (ad esempio la bocca). Nonostante ciò, l'utilizzo del profilattico è importantissimo ed è assolutamente raccomandabile. Il preservativo deve il più fedele alleato del sesso e del'amore. Imparare ad usarlo da soli e in coppia può essere anche molto divertente.

Quando usare il preservativo

L'uso del preservativo è assolutamente indicato:

Come indossarlo correttamente

L'uso non corretto del preservativo è frequente: si rischiano le IST o la gravidanza. Pertanto è importante tenere presenti alcuni semplici accorgimenti.
Fase 1:

leggere attentamente le istruzioni comprare solo preservativi con il marchio "CE "verificare la data di scadenzaaprire con delicatezza la confezione

  1. leggere attentamente le istruzioni se si è alle prime esperienze e fare qualche tentativo da solo se non lo si è mai usato
  2. comprare solo preservativi con il marchio "CE " (appare sui dispositivi medici o sulle loro confezioni e indica che il condom ha buoni requisiti di sicurezza e di efficacia)
  3. verificare la data di scadenza
  4. aprire con delicatezza la confezione nel punto indicato facendo attenzione a non danneggiarlo con le unghie o con anelli.

Fase 2:
controllare che l'anello di gomma si trovi all'esternoindossarlo sul pene non appena l'erezione è completatenere premuta la punta del preservativo che funziona da serbatoiodurante l'estrazione del pene dalla vagina tenerlo saldamente alla base

  1. controllare che l'anello di gomma si trovi all'esterno in modo da poter srotolare il preservativo senza fatica
  2. indossarlo sul pene non appena l'erezione è completa, non solo prima dell'eiaculazione
  3. mentre lo si indossa, tenere premuta la punta del preservativo che funziona da serbatoio per raccogliere lo sperma (per evitare che si formi una bolla d'aria) e srotolarlo in modo da coprire l'intero pene in erezione
  4. durante l'estrazione del pene tenerlo saldamente alla base per evitare accidentali fuoriuscite di sperma.

Da non dimenticare:

Il preservativo femminile

Si presenta come una guaina resistente di poliuretano con un anello flessibile alle due estremità e va inserito nella vagina prima di un rapporto sessuale. Se usato correttamente, il preservativo femminile, chiamato Femidom, ha un compito analogo a quello del preservativo maschile: protegge dalle gravidanze e fornisce una barriera contro le IST, compreso l'HIV. Essendo in poliuretano, non provoca reazioni allergiche e può essere utilizzato da chi è allergico al lattice. Il preservativo femminile non è in vendita in Italia, ma si può comprarlo su Internet.

E se il preservativo si rompe?

Se il preservativo si lacera o si sfila durante il rapporto, non offre più alcuna protezione contro le IST. In una coppia lui-lei, recarsi immediatamente (al più tardi il giorno successivo) in un consultorio o all'ospedale più vicino per valutare se occorre prendere la "pillola del giorno dopo" per evitare la gravidanza. Se uno dei partner è sieropositivo, i medici specialisti nella cura dell'HIV possono proporre alla persona sieronegativa la cosiddetta profilassi postesposizione HIV - PEP. Si tratta di un trattamento di emergenza con farmaci anti HIV che dura alcune settimane e deve essere iniziato entro 72 ore dall'esposizione al virus.

torna su